Seleziona una pagina

Ti stai chiedendo se sia opportuno utilizzare un microfono a filo o wireless? Attualmente siamo circondati da messaggi audio e video e di solito la qualità dell’audio che ascoltiamo è abbastanza buona. Questo è possibile grazie all’elevata qualità dei dispositivi che vengono utilizzati sia per la registrazione che per la riproduzione. Quando ci apprestiamo ad effettuare delle registrazioni di solito abbiamo difficoltà ad ottenere un audio di qualità. Le registrazioni di solito sono sempre un po’ confuse e contengono riverberi, vari rumori di sottofondo e voci poco chiare. 

Vediamo le differenze tra queste due tipologie di microfoni

Ti stai chiedendo quale scegliere tra microfono a filo o wireless, ecco alcune importanti precisazioni da fare. La comunicazione wireless del segnale audio consente di eliminare i cavi di collegamento tra microfono e dispositivo di registrazione, consente inoltre di portare la capsula microfonica proprio vicino alla sorgente, evitando in questo modo amplificazioni che se eccessive degradano la qualità con l’eliminazione e la buona gestione di quelle che sono le principali cause e fonti di echi, risonanze e così via. I sistemi microfonici wireless hanno un trasmettitore radio collegato o integrato nel microfono e da un ricevitore che riceve il segnale radio trasformandolo in segnale audio analogico o digitale ideale per essere collegato al dispositivo di registrazione. 

Altri dispositivi di registrazione wireless possono essere costituiti da due unità, ovvero il trasmettitore stereo ed il ricevitore stereo. Queste unità si possono connettere e poi vanno collegate direttamente alla fotocamera per la registrazione. Questo sistema ha un canale di ritorno che viene utilizzato come sistema interfonico in quanto può trasportare un segnale audio dal ricevitore sulla fotocamera al trasmettitore. 

Stai decidendo se acquistare un microfono a filo o wireless? Le tipologie di microfoni wireless che vengono offerte dai produttori specializzati si possono suddividere principalmente in tre tipologie. Alcuni microfoni wireless sono detti volgarmente gelato, esistono poi i trasmettitori da tasca e i trasmettitori del genere “plug on” che possono essere collegati ad un microfono normale in sostituzione del cavo. 

Bisogna quindi scegliere la tipologia di microfono più adatta al proprio scopo in base alle necessità a cui si deve rispondere. Il nostro consiglio in questi casi è sempre lo stesso: puntate sull’insieme tra qualità e comodità e non vi sbaglierete.