Seleziona una pagina

Tutti almeno una volta abbiamo assistito al volo di un drone, ma non tutti sanno che per far volare un drone bisogna rispettare determinate leggi. L’utilizzo dei droni è regolamentato dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, ENAC per i Velivoli a pilotaggio remoto. Solitamente chi utilizza un drone lo fa per divertimento o per hobby, ma ci sono anche persone che utilizzano i droni per professione come ad esempio fotografi oppure macchinisti.

Chi può far volare un drone?

Tutti possono far volare un drone, che sia per sport o per hobby, anche chi non è maggiorenne. Ovviamente è importante precisare che chi pilota il drone è responsabile di eventuali danni a cose o persone. Proprio per questo motivo di fondamentale importanza utilizzare i droni solo all’aperto e soprattutto in luoghi sicuri. Infatti, nel caso in cui si perdesse il controllo del drone stesso, stando in un luogo sicuro non si correrebbero grossi rischi, cosa diversa se ci si ritroverebbe a usarlo in un luogo pubblico o al ridosso di una strada.

Cosa bisogna fare per utilizzare un drone professionale per lavoro?

Sono sempre di più le persone che per lavoro hanno bisogno di adoperare i droni, ma non sempre sono a conoscenza del fatto che per pilotare tali oggetti bisogna frequentare una scuola di volo ed essere autorizzato da ENAC. In questo corso insegnano le cose fondamentali per pilotare un drone in tutta sicurezza, inoltre, permettono di apprendere i vari divieti e limiti come ad esempio una distanza limite di 5 km dagli aeroporti, non sorvolare su zone a traffico aereo controllato e le diverse zone con divieti di volo. Insomma se si vuole iniziare a utilizzare un drone di tipo professionale per lavoro bisogna innanzitutto avere un patentino che attesti l’idoneità all’utilizzo dello stesso e successivamente si potrà procedere con l’uso del drone stesso.